Il Limone Bergamotto è un agrume italiano del genere Citrus. L'albero è alto tra i tre e i quattro metri, di modesto vigore, con una corona tra i tre e i quattro metri. I fiori sono bianchi e numerosi, molto profumati.
Le foglie sono lucide e carnose come quelle dell'arancio e non cadono mai, nemmeno in inverno.
Il frutto è di forma sferica, di colore tendente dal verde al giallo, secondo la fase di maturazione; ha buccia sottile e liscia ed un peso che va dagli 80 ai 200 gr.
La fioritura va da Novembre a Marzo. La buccia risulta molto ricca di olii essenziali; la polpa si presenta di colore verde-giallo-pallido, suddivisa in 12-15 spicchi e fornisce un succo molto acido ed amarognolo.

 

La coltivazione

La superficie oggi coltivata a bergamotto è di circa 1.500 ettari, con una produzione media di 100.000 kg di essenza. Per ottenere un kg di essenza occorrono 200 kg di frutti. Gli addetti del settore sono stimati in ca. 4.000 unità.
La prima coltivazione di bergamotto di cui si ha notizia venne impiantata nelle vicinanze di Reggio Calabria da Nicola Parisi, nel fondo denominato "Giunchi", nell'anno 1750. Le piante coltivate si ricavano tramite innesto di tre rami di bergamotto su un porta-innesto di arancio amaro di un anno; rimane in vaso per un anno e viene interrato a 2 anni.
L'innesto e il trapianto nell'anno successivo avvengono preferibilmente a febbraio o a settembre. Ha una vita produttiva di 25 anni: comincia la sua produzione da tre anni, arriva al massimo della produttività a 8 anni e può arrivare fino a un quintale per pianta se potato (vengono tagliate le cime in modo che il frutto cresca in basso, al riparo dal forte sole estivo e dal forte vento). La produzione è fortemente influenzata dalle temperature e dalle piogge: è un albero che non sopporta gli sbalzi in basso della temperatura e l'eccessiva o scarsa piovosità, mentre ben sopporta il caldo.

 

Microclima e Habitat

La sua zona di produzione è prevalentemente limitata alla zona jonica costiera, nella provincia di Reggio Calabria, a tal punto da diventarne un simbolo e prestigio dell'intera zona e della città. L'area coltivata a bergamotto è costituita da una fascia costiera pianeggiante, riparata dal forte vento dello stretto di Messina grazie alle colline circostanti; l'area, per un'estensione di circa 150 chilometri, è situata sulla punta dello stivale della Calabria.
Dal punto di vista climatico l'area è caratterizzata da un microclima che, nelle mappe climatiche, viene classificato come area "tropicale temperata umida", caratterizzata da venti medio/forti che soffiano per quasi tutto l'anno, estati calde senza pioggia, inizio primavera - fine autunno molto piovosi e inverni con temperature giornaliere quasi sempre superiori ai dieci gradi.

 

Usi

Dalla pianta del bergamotto si ricava: i frutti, l'olio essenziale, il succo e la polpa. Il frutto intero, oltre ad essere venduto al dettaglio, è utilizzato anche per la trasformazione in essenza. Inoltre è possibile ricavare delle spremute come si fa con gli altri agrumi (per es. arancia), si può tagliare a spicchi per farne delle insalate o, come per il limone, metterlo nel tè (la buccia è aromatica come quella del limone).
Viene utilizzato anche per ricavarne olii essenziali dalla buccia, dai fiori, dalle foglie e dai giovani rametti. L'olio essenziale di Bergamotto di Reggio Calabria è rinomato in tutto il mondo per le sue proprietà di donare una nota estremamente fresca alle composizioni di profumeria. Infatti è un componente essenziale dell'acqua di colonia e delle acque di toilette e, per queste proprietà, è conosciuto in tutto il mondo.

  • 1
  • 3
  • 4
  • 5
LA COSTIERA | SNC, Via Pantanello Ii Trav. Dx - 04022 Fondi (LT) - Italia | P.I. 01831700594 | Tel. +39 0771 531807   - Cell. +39 335 1371431 | Fax. +39 0771 537662 | limonilacostiera@gmail.com | Informazioni legali | Privacy | Cookie Policy | Sitemap
Powered by  Pagine Gialle  -  SmartSite